Intervista a Salvatore alla conclusione del suo progetto Erasmus qui in Scozia

Intervista a Salvatore alla conclusione del suo progetto Erasmus qui in Scozia

Ciao Salvo, come sei arrivato qui in Scozia? Ciao Federica, sono arrivato qui in Scozia perché avevo intenzione di fare un’esperienza in UK e tramite un amico sono venuto a conoscenza del programma Erasmus per giovani imprenditori. Grazie all’aiuto di Stefano di Viviallestero ho avuto il tuo contatto e così ho potuto dare inizio a questa bella collaborazione con Language360.

Come ti sei preparato per il viaggio? La prima cosa a cui ho pensato, per aiutarmi nell’organizzazione del viaggio, è stato di conoscere indirettamente la città di Edimburgo in tutte le sue sfaccettature, perché non avevo proprio idea di dove stessi andando a vivere; a parte tutte le info che mi avevi dato tu, ho fatto ricerche su blog e pagine facebook per farmi un’idea generale del luogo.

Quali sono state le prime cose che hai voluto sistemare, una volta arrivato? La mia priorità inizialmente è stata quella di trovare una sistemazione, ma a causa delle difficoltà iniziali e anche perché avevo bisogno di tempo per capire quale fosse la zona migliore dove andare a vivere, ho preferito rimanere in ostello per un po’. Dopo una paziente attesa ho finalmente trovato casa in una delle zone a mio avviso più belle di Edimburgo, a due minuti a piedi dal centro 🙂

Com’è stato il tuo primo impatto con la città? La città mi è piaciuta subito, in particolare per il suo stile architettonico che ti rimanda indietro nel tempo. Mi è sembrato da subito di ritrovarmi ai tempi di William Wallace, leader nella lotta per l’indipendenza della Scozia, interpretato da Mel Gibson nel bellissimo film Braveheart.

Quali sono state le cose più difficili da superare, o a cui hai fatto fatica ad abituarti? Sicuramente il clima è la cosa a cui ho fatto e ancora faccio fatica ad abituarmi, visto che vengo da una città calda come Palermo.

Diresti che sei riuscito ad integrarti bene nella società scozzese? Devo dire che mi sono subito ambientato grazie all’ospitalità degli scozzesi che si sono dimostrati con me molto socievoli ed amichevoli.

Al termine della tua esperienza, come giudicheresti il tuo soggiorno ad Edimburgo? Molto positivo visto che ho deciso di cercarmi un lavoro e di prolungare la mia permanenza qui.

Cosa consiglieresti ad un italiano che vuole venire qui per cercare lavoro? Sicuramente consiglierei di avere delle basi di inglese da colmare con un corso in una scuola, visto l’importanza della lingua per trovare lavoro in UK.

Hai in programma di rimanere o di tornare in Italia? Mi piacerebbe aprire un’azienda mia in Italia ma questo non penso sia il periodo adatto; quindi per ora sto bene qui, mi arricchisco di esperienze e magari un giorno cercherò di realizzare il mio sogno.

Cosa ti è piaciuto di più di Edimburgo e cosa di meno? La cosa che mi è piaciuta di più è il sistema organizzativo pubblico e anche il vero rispetto per il lavoratore in tutti i suoi diritti. La cosa a cui non mi abituerò mai è il fatto che in molte case manchi il miscelatore di acqua fredda e calda nei lavandini! 😉

Consiglieresti la città per viverci o solo per venire in vacanza? Consiglierei a tutti di venire qui ad Edimburgo, sia per vivere che in vacanza, in quanto la città ti offre molto, è a misura d’uomo, non troppo costosa e molto sicura.

Grazie mille Salvo e in bocca al lupo! 🙂

Submit a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER MENSILE!

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER MENSILE!

Rimani sempre aggiornato sui nostri nuovi corsi e sulle nostre promozioni.